tra segni di tempo e ruggine

a forza di essere uomo
mi porto addosso il peso delle orme
come fossero di cemento
(strane cose con le gambe indietro
che sanno di nebbia e di direzioni incompiute)

paziente come un libro
cerco un assaggio di parole
mentre margini d’architetto
definiscono inchiostro e senso

ma precisazioni di pioggia
trovano la diagonale degli occhi
per farne soste e digressioni

così penso al guado degli anni
col solo biglietto di una bevuta
e di qualche avventura

eppure ho provato a essere marea
ma sentendomi confine
mi sono abituato alla sera
lì, a due passi dalla luna
con la consuetudine dell’alba
a scegliere con mestiere i suoi indizi

/forse è il senso di vissuto
dei balconi che ci rende immortali
tra segni di tempo e ruggine/

Annunci

9 pensieri su “tra segni di tempo e ruggine

  1. bello il tuo nuovo template, vedo che sei in fase di rinnovamento. Anch’io nel mio blog ho cambiato template, se passi mi farai piacere (:-))
    Sempre bellissime le tue poesie e mai banali.
    Buona giornata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...