le destinazioni hanno il peso delle valigie

le destinazioni
hanno il peso delle valigie
ma dipendono ancora dai bigliettai
il microfono invece non sa decidersi
tra arrivi e partenze

appena fuori le macchine
giocano a nascondino coi vigili
usando tutta la destrezza della fuga

solo la caduta dell’acqua
raccoglie parole per farne saluti,
il cielo pare rassegnato alle facce
stanche e in disuso

eppure la pioggia
ha la bellezza delle lacrime
quando in verticale assume
la sensazione del tocco

mentre il vento mi pare sicuro,
competente e a tratti nervoso
nel fare il verso ai tabelloni

/ci sono viaggi
a cui mancano gli arrivi
se insegnano ai binari la solitudine

Annunci

13 pensieri su “le destinazioni hanno il peso delle valigie

  1. I viaggi hanno sempre una componente emotiva. Chi attende è agitato perché sa di essere in fallo. Chi parte ha il peso delle valige, spesso più pesanti del dovuto, perché si vorrebbe portare con sé anche un pezzetto di quello che si lascia.
    Hai colto nel segno con questa poesia.

    Mi piace

    1. il cuore ha aperto tanti miei viaggi, questo è uno di quelli fatti con la mente e la sofferenza del non arrivo, come quello fermo sugli scogli, offeso e disilluso da norme e trattati : alla solidarietà non basta un biglietto! Ciao

      Mi piace

  2. Mi sono piaciuti molto i versi sulla pioggia. La chiusa della tua bella poesia mi ha fatto pensare ai miei molti non viaggi, quelli in cui, in netto contrasto con un desiderio o un vagheggiato progetto, non c’è stato arrivo, perché ho rinunciato a partire.

    Mi piace

  3. Il tema del viaggio mi ha sempre affascinata, forse perché fa parte del nostro DNA. Viaggi reali e viaggi sognati, mete fisiche e mete interiori, fuga e ricerca, comunque sia sempre necessità. Molto bella, con la pioggia/pianto e quei binari che imparano la solitudine.
    Ciao 🙂
    Patrizia

    Mi piace

    1. il viaggio e il ritorno due costanti nella mia vita. In questa poesia ho pensato anche a quelle persone che sono da mesi fermi sugli scogli a Ventimiglia : per loro il viaggio non è stato arrivo ma un limbo peggio della partenza. Ciao

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...