quando il lato disinvolto del mondo
è mestiere da grandi
la parola ha voce d’inverno

solo il modo intimo di scegliere i passi
diviene conterraneo e vicino
tanto da sentirsi ancora bambini

a volte però non rimane
che disfare giochi
perché di quel senso smarrito
di corse e occhi
rimane un oggetto di vetro
troppo fragile per non sentirsi barlume

come le assenze delle panchine
che contrastano il tempo
con inganni di legno

Annunci