il modo intimo di scegliere i passi

quando il lato disinvolto del mondo
è mestiere da grandi
la parola ha voce d’inverno

solo il modo intimo di scegliere i passi
diviene conterraneo e vicino
tanto da sentirsi ancora bambini

a volte però non rimane
che disfare giochi
perché di quel senso smarrito
di corse e occhi
rimane un oggetto di vetro
troppo fragile per non sentirsi barlume

come le assenze delle panchine
che contrastano il tempo
con inganni di legno

Annunci

10 pensieri su “il modo intimo di scegliere i passi

  1. qui non rimangono che assenze fragili, barlumi, inganni sfocati…la misura di un poeta sta nel raggiungere con parole speciali la fuga di quanto non si può dire con parole normali

    Liked by 3 people

    1. sta anche nella immedesimazione di chi legge e nell’emozione che se ne ricava : a volte chi scrive non sa bene dove lo porteranno le sue parole ne apprende il senso -e forse il vero significato- nell’empatia e nel coinvolgimento che ha stimolato il lettore. Grazie Marina, ciao

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...