Ritorno dopo alcuni giorni di pressanti impegni lavorativi e lo faccio anche per festeggiare il mio primo anno su questo blog.

Già, proprio così, oggi è un anno che in qualche modo mi arrabbatto in questo mondo di blogger.

Devo ammettere che ho avuto molti dubbi nel farlo ma alla fine ho deciso che ne valeva la pena. Attraverso WordPress ho “conosciuto” molte persone, con alcuni l’empatia è sbocciata immediatamente con altri dopo un po’ e con altri ancora solo attraverso qualche mi piace. Ma soprattutto ho percepito il senso della comunità, dello scambio emozionale, della reciprocità d’intenti.

Durante tutto questo tempo ho cercato di utilizzare questo spazio per emozionarmi delle mie emozioni, dare un volto alla mia realtà che tra cadute e riprese ha trovato in questo contenitore un luogo dove soffermarsi e rigenerarsi.

Tra una poesia e un articolo ho scambiato chiacchiere e consigli ma anche esperienze, punti di vista, critiche ed apprezzamenti.  Attraverso questo monitor ho intravisto la vita di tanti altri, gioie e sofferenze si sono accalcate come in un teatro per rappresentare avventure e vicende. Scampoli di quotidianità si sono materializzate come per magia in un altro posto avendo la percezione dell’intesa o della solidarietà, per un attimo il virtuale si è dimostrato reale e alla fine un cenno, un saluto, un commento hanno saputo documentare che essere comunità è anche appartenenza, sintonia, crescita.

Credo che l’interazione sia qualcosa che va ben oltre la distanza, nessun luogo può essere così lontano da non essere raggiunto quando le parole conoscono la strada : del resto le parole sanno come si usa una bussola.

Spero che le mie sappiano ancora seguire quelle indicazioni.

Ringrazio voi tutti per la pazienza e la stima che mi avete fin qui accordato.

p.s ne approfitto per mettervi a conoscenza di alcune informazioni relativamente al mio nick : rosarioboc (Sarino).

Rosario è il mio nome d’anagrafe, quello con cui sono riconosciuto ufficialmente, Sarino è il nome col quale ho convissuto praticamente da sempre. Diminutivo di Rosario e via via diventato identificativo, univoco e del tutto caratterizzante.

Quindi da oggi sarò esclusivamente Sarino!

A presto.

Annunci