E fu rumore il colmo degli occhi

Erano belle le sedie sul balcone
quando alle tre venne morte
e ci trovò in pigiama.

Venne tra i muri e in eco alla terra,
senza passi che provassero pena
per le tante impronte di strada.

Venne quando le porte erano ormai stanche
tra i volti stesi e le onoranze,
venne come erba scivolosa
a lacrimare tende in segno di croce.

Poi fu solo rumore il colmo degli occhi,
polvere di solaio in parità di stelle.

Annunci

9 pensieri su “E fu rumore il colmo degli occhi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...