a stringere seta

Andammo via dagli occhi
per sentirci alberi
e ci vestimmo al mattino come gli uccelli.
Le strade arrivarono subito dopo,
nessun dubbio di marcia,
il sole spento dei baci.

In biglietti e stazioni le traiettorie,
così il mestiere del viaggio
che scelse un finestrino come ultimo
approccio di meta.

Ed ebbe lontananza il respiro del treno,
deciso di passi a muovere valigie.
Le parole vennero in pianto
insieme alle donne tra i capelli :
due occhi che a dire dolore
bastò un gioco di palpebre.

Poi i saluti proseguirono per parcheggi
con le mani bianche di madre
a stringere seta.

 

Annunci

15 pensieri su “a stringere seta

    1. la musica (se ti riferisci all’abbinamento musica/versi) è una sorta di pentagramma che mi aiuta a scrivere note/parole. Senza di essa non riuscire a provocarmi emozioni
      Ciao bella, un caro saluto

      Mi piace

    1. i viaggi per nuove vite sono sempre tristi anche se sono stati programmati o a volte sperati. Ma abbandonare le propri radici è una sorta di taglio netto, un non ritorno che vivrà spesso in ricordi e lacrime

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...