grazia indifferente

Diventa pianto al sorriso
il gridare delle mani,
inferno quando attraversa il sangue
nell’indossare figli.

Corpo di finte manovre d’attracco
al netto di puzza e benzina.

Sarà carta spogliata d’inchiostro,
annuncio o rivista, passo di bandiera
in vetta a bare ferme.

Resa a marchio di passaporto
la pelle varrà quanto un nero di barca,
dimenticanza e vento tra i seni degli occhi.

Esisterà soltanto in qualche sguardo
come orma affittata al mare.

E se sarà banchina il cemento
la sua lode sarà lapide :
grazia indifferente.

Annunci

4 pensieri su “grazia indifferente

  1. Pianto, sangue, benzina, puzza, lapide……….e tanta indifferenza che quasi ci stupiamo di avere ancora un cuore.

    Ci sveli la nostra aridità e non possiamo che darti ragione.

    Grande Sarino.

    Mi piace

  2. profondità e riflessioni fra banchine di solitudine e porti arresi alla freddezza dei numeri. Le tue parole esplorano realtà nell’indifferenza del mondo.
    Sempre molto bravo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...