è scadenza di mare il cadere di vela

Tenta ancora remi questa dolce acqua
con gli attimi di un’aria strappata,
in preghiera a tirare santi.

A cuspide di un rosario per piangere età,
come la misura degli occhi
nell’arruolare anni.

Perché è scadenza di mare
il cadere di vela
quando solo una porzione d’albero
rimane come mestiere d’onda.

Ora che strettoia di fianchi
è il passaggio.
E non basterebbe un’entrata di sole
a richiamare questa donna in ginocchio :

viva nel buio di un’estremità
come foto senza volto,
come luogo ignorato di vestiti.

Perché i quadri appesantiti di muro
non hanno più capienza di chiodi
ma rimanenze condannate alla vita.

Annunci

12 pensieri su “è scadenza di mare il cadere di vela

    1. grazie del tuo abbraccio carissima.
      Dolore e sofferenza per le condizioni psico/fisiche non proprio ottimali di mia madre.
      Riversa in un letto di lacrime e disperazione.
      La speranza e che si possa riprendere anche se la vedo dura.
      Ciao e ancora grazie.

      Mi piace

  1. Versi che trasudano di disperata tristezza.
    Non si sa mai, in queste situazioni ( se così si possonpo chiamare ) come esprimere una condivisione apprezzabile, certamente questa non è la solita poesia sulla madre perché , per te – a me sembra- la vita, come la poesia, è fatta di cose da toccare, vive e non teoriche
    La tua ispirazione viaggia sul dolore di una partenza, sul distacco da una persona amatissima dalla quale hai sempre ricevuto protezione come quando eri nel suo ventre
    .
    ” Perché è scadenza di mare
    il cadere di vela”

    Tienti stretto queste tue parole e sussurale da solo, arriveranno certamente in un porto sicuro.

    Un abbraccio forte.

    Liked by 2 people

    1. Un bellissimo commento che dopo aver letto mi ha lasciato la sensazione di un’empatia profonda, quasi tu mi conoscessi davvero! Come un’amica di lunga data. Sembra che la nostra non sia una conoscenza virtuale ma reale e tangibile.
      Grazie di cuore per la tua vicinanza, che sento vera al di là di ogni monitor.
      Un abbraccio

      Liked by 1 persona

    1. già quella leggerezza che di fronte alla sofferenza cade e che non ha più capacità d’altezza. Leggerezza in quiete, quella a cui tutti in qualche modo ambiamo ma non sempre raggiungiamo. La poesia parla di mia madre e delle sue non colpe per essere finita in un letto di lacrime. Fisicamente abbattuta e fortemente provata nello spirito.
      Ciao e grazie della visita.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...