il vetro di cento lire

Le nazionali sfuse a due lire di bambino
erano come la voce dei grandi,
il fiammifero di un colore così acceso
da confondere anche il cielo.

Un po’ d’aria sulle gambe per essere vento
e una sola, indiscussa,
remata d’orizzonte inventato
a misurare corse all’ultimo giro di piede.

Più in là la bottega di Angelo,
il bancone del vino,
le bottiglie in fila a scegliersi un bicchiere.
E nel tempo immobile del legno usato
il peso della pensione a promettere
un debito di bevuta.

Ai tavoli il fumo era d’abitudine
e le carte un giro di mestiere.
Sulla porta il buio,
con quell’indifferenza tipica della continuità,
addosso ai volti uguali di giornata.

Forse un richiamo di mogli
sarebbe bastato a vincere una mano
o almeno a raccontare di quella volta
che la briscola
si equipaggiò a vincita.

Poi, distante quanto due rintocchi di campanile,
il camino acceso e due grammi di famiglia
a fiutare il senso del grano.

Si stava d’origine al tempo dei resi:
il vetro di cento lire
era una bella ricompensa per crescere.

Annunci

7 pensieri su “il vetro di cento lire

  1. E’ come ritornare bambini, nel leggere le tue poesie.
    Rivedo i giocatori di briscola tra il fumo delle nazionali, e tra un sorso e l’altro di vino. si scordano torti e rimorsi.
    Risento i ritocchi del campanile e tutto mi sembra perduto in un tempo lontano.

    Eppure era solo ieri.

    Mi piace

  2. ricordo di un tempo che fu, sempre vivi nella memoria. Mi ricordo della Nazionali, le fumava mio padre quando ero bambino, poi per fortuna ha smesso, se non non sarebbe arrivato alla bella età che ha ora. (:-))
    Le tue liriche ci trasportano sempre nella vita di un tempo, con la saggezza di chi esplora le origini del suo passato per farne verbo di oggi sui quaderni dell’anima.
    Molto bravo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...