come la gravità delusa dell’acqua

Ingrid è il vento delle strade,
un viaggio di chilometri incompresi
fatto di ronde rotte
attorno ad un cappotto marcio.

Spesso disposta ad ogni gratitudine
si sconta quanto una goccia che cade
e solo per un caffè offerto.
Ingrid è la diluita disciplina del mare
che non ha misura d’ampiezza come un’onda
a lungo riflessa.

Non conosce l’amore,
solo nelle umide incursioni della pioggia
prova un bacio d’aria, quasi a graffiare il volto.
E come la gravità delusa dell’acqua
indossa tutta la scivolosa partecipazione delle vetrine.

Nessuna trattativa assomiglia al giorno
se il cattivo odore della notte
vale un frigorifero dai piedi molli.
Così al fumo basta
l’irrilevante alito di una piega di labbra.

Al numero 22 esiste una città di carta,
una scelta scomposta di scale e iniezioni ad ore.

Annunci

10 pensieri su “come la gravità delusa dell’acqua

  1. il volto sociale delle tue liriche sa sempre analizzare i molti aspetti delle nostre città. Ci sono realtà che spesso non si vuole vedere, ma che la bellezza di una poesia ci porta all’attenzione con grande spirito di riflessione.
    Bravissimo!

    Liked by 1 persona

  2. In questi versi hai rivolto la tua ispirazione a quell’aspetto sociale la cui esistenza è ai margini, e hai regalato ad Ingrid una dolorosa dignità perché si percepisce nelle tue parole il sentimento della pietas, che diventa tenerezza.

    Un caro saluto.

    Liked by 1 persona

    1. già proprio così, come già scritto in risposta a Shera non sono riuscito a non scriverne! E’ un dolore che non ammette alcuna giustificazione. La desolazione che abita in quella donna è qualcosa che graffia.
      Un abbraccio cara Laura

      Liked by 1 persona

    1. sai bene quanto ami le donne e perchè amo scriverne! Di fronte a tanta tristezza e violenza sociale non posso far finta di niente. Una poesia cruda com’è cruda la realtà di questa donna.
      Grazie per la tua presenza, un abbraccio

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...