Mi dicono della sabbia

Mi dicono della sabbia
e dell’orma che svanisce,
di quella quiete che vive in disparte,
tra gli alberi,
come luce che cammina senza luna.

E di quella ginestra appoggiata all’erba,
appena al fianco della strada,
seduta con tutta la malinconia del giorno,
di quando il sogno era il sole.

Anche adesso che si alza al vento il passato
è forte l’amore,
racchiuso nei sensi di ruscelli stanchi,
copre di scintille il volto della notte
e le sue ancelle, le stelle.

Anche adesso che il battito
non ha più la grazia del mare
ogni minuto d’ala canta parole da cullare,
in mendicanza al cuore per ricordare.

/dell’eternità si vive come goccia,
che ad ogni pioggia vola e muore/

Annunci

20 pensieri su “Mi dicono della sabbia

  1. Ho letto con molta attenzione le tue poesie che portano con sé il ritmo cadenzato della serenità e malinconia. Mi piacciono, trovo molto suggestivi dei passaggi o metafore che ti trasportano lontano e proprio come il mare riportano dolcemente sulla sabbia. Ottime anche le scelte musicali.
    Grazie, Sarino.

    Mi piace

  2. Bellissimo post, Sarino. Le tue parole mi hanno emozionato e poi adoro Sodade.
    Ps. WP mi aveva cancellato l’iscrizione al tuo blog…non capisco, non è la prima volta, mi è successo anche con altri blog.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...