questa voce ha un solo respiro,
di quando l’età
era semplicemente una piccola perla,
un gioco di biglie e gentilezza

un fiore dentro una foto
da rendere cielo anche il tempo,
quando i vecchi
erano l’alba del mattone
e la sera un sigaro gettato sui vicoli

questa voce ha il sogno dei passi
e la durata degli alberi,
di fronte al campo e dentro un pallone,
la maglietta di un altro colore
e gli occhi rimasti su qualche ragazza

che bambini significa dimostrare niente,
nemmeno tirare un calcio di rigore
o perdersi di gambe per qualche stella

bambini si piange un po’ alla volta
con le guance appena smosse,
una corsa per riconoscersi nel vento
dopo una preghiera neanche tanto seria

Annunci