in via Batteria 1009
ci sono luci alle soglie di un buco
e ossa dentro un colore viola
e parole
che non basterebbero tutte le voci

e vecchie primavere dal volto di gesso
che strisciano vagando
come una specie di pietà in cambio
e mille piccole sporgenze
lasciate al vento

in via Batteria 1009
esistono le persone di corsa
e quelle abbandonate insieme alle ruote,
quelli che disturbano anche i fiori
e troppi in maniera inodore

squarci di minuti sul vetro
e foto in fondo alla via
e numeri di strada
che passano a memoria trainati
con le mani a trattenere qualcosa

in via Batteria 1009
ci sono onde distanti un mare mosso
e passeggi di cani in vetrina,
soldati appesi alle finestre
e monumenti che aspettano Dio