se il mondo fosse un rigo

per i vent'anni appesi al muro uno specchio di carta velina, un giro d’anello come altare e la solita lancetta che presto sarà una piatta banalità se il mondo fosse un rigo quale inchiostro per scriverci una vita, quante piccole, deboli storie per due foto rimaste a ricordo a chiedere un pezzo di cielo tutta … Continua a leggere se il mondo fosse un rigo

Annunci

la notte prima dell’alba

con queste nuvole in disaccordo pochi alberi oltre gli occhi, appena un rigo d’inchiostro da fissare avendo cura del mare una vecchia strada in direzione, lo stesso coraggio dei santi per rimanere in processione, qualche lampo prima che sia acqua il cambio di sagrestia un altare se fosse a colori, un temporale andato se fosse … Continua a leggere la notte prima dell’alba

ma anche di altre cose

saranno salite e discese e finestre aggiustate al vento, sarà la terra prima dei rami a dire volo tutto intorno e ancora luoghi da riempire spesso di vecchi giochi senza porte da segnare in fondo sarà per qualche respiro da dare a qualcuno di fronte, sarà mare ogni piccola storia, onda quando chiede un segno … Continua a leggere ma anche di altre cose

a pareggiare gli anni

a pareggiare gli anni mi ricordo i fianchi sorpassati in tempo spesso senza troppo vento intorno qualche passo indietro due muri da scontare e la voce tra le gambe ogni volta che veniva strada per luoghi riempiti appresso notte, mandati a chiedere bottega con parole di sale capitate appena fuori ad altri vuoti a richiamo … Continua a leggere a pareggiare gli anni

sparso e senza ricami

a lasciarmi indietro vent’anni dentro il portafogli chilometri e chilometri di luna senza movente ogni luogo con gli occhi in fondo alla strada, come la casa quando si aggiunge al viale a domandare cosa sia la fortuna di tanto in tanto in un angolo giallo che corre sui vetri, sparso e senza ricami o per … Continua a leggere sparso e senza ricami

a smarrire anche la strada

il mare è sempre stato un atto con molte pause, un fianco dove immaginare le navi sfilare, spiagge al vento che nemmeno l’età poteva intercettare come le rotte di un viaggio lontano chissà quante stelle, per cieli e uccelli simili al molo quando si chiedeva a due o tre vele di portare fortuna e con … Continua a leggere a smarrire anche la strada

un gioco di biglie e gentilezza

questa voce ha un solo respiro, di quando l'età era semplicemente una piccola perla, un gioco di biglie e gentilezza un fiore dentro una foto da rendere cielo anche il tempo, quando i vecchi erano l’alba del mattone e la sera un sigaro gettato sui vicoli questa voce ha il sogno dei passi e la … Continua a leggere un gioco di biglie e gentilezza

tornando verso casa

Si può vivere anche di giorno per strade trasandate, alberi senza cime, palazzi che a dire cielo si potrebbe restare senza voce, ciminiere che sporcano il muso alle onde e più in là signore distinte a tavolino, dentro un bicchiere di finto swarovski. Poi vedi quelli che con l’aria dai tetti si sentono uccelli, ma … Continua a leggere tornando verso casa