fotografia di un giorno passato

Un giorno qualunque, di un mese qualunque, anche se sono più che convinto che fosse ottobre, un ottobre qualunque, di tanti anni fa. Sono le quattro del mattino e piove. Una pioggia sottile, tenace. Di quelle testarde, forse perché essendo in Calabria anche la pioggia aveva, da tempo, acquisito quella caratteristica usanza d’essere a tutti … Continua a leggere fotografia di un giorno passato

Annunci

Margherita e le parole

Le strade erano dita tra gli alberi d’ulivo, raccoglievano il corso del tempo con le stesse forme di sempre tra le pietre e le dicerie di paese. Anche quel giorno il vento camminava sicuro, scendeva sui prati a valle del piccolo paese di Cinquepalmi avvolgendo le mura della case come un padre che abbraccia le … Continua a leggere Margherita e le parole

La fiera di San Gregorio

Come ogni anno arriva il 17 di novembre, giorno in cui si festeggia il Santo patrono. Un giorno che non vuole dire solo processione di santi ma carovane di zucchero filato, palloncini che incorniciano le strade e bambini che corrono incontro a sorrisi di centolire. Cinque giorni dal significano quasi mistico, alchimie di gesti e … Continua a leggere La fiera di San Gregorio

i giorni che non sapeva contare

Carso 1917. Ho sempre immaginato questo posto come un luogo di morte e di solitudine, dai racconti di mio nonno paterno ho appreso la crudeltà della guerra e i suoi orrori immancabilmente legati a questo posto che lui chiamava “u carzu”, storpiandone il nome, quasi a stigmatizzarne il significato. Non parlava spesso della sua vita, … Continua a leggere i giorni che non sapeva contare

La scalata e l’atterraggio

La macchina è parcheggiata lontano, a circa un mondo di distanza (succede sempre così quando hai fretta), tu sei fermo senza sapere che fare e cominci a valutare le varie opzioni: chiamare l’ambulanza o provare a recuperare l’auto, quindi arrivare sotto casa, parcheggiarla vicino al cassonetto ostruendo la corsia di marcia, salire le scale, a … Continua a leggere La scalata e l’atterraggio

Il treno delle nuvole

Una stazione ferroviaria è un crocevia che si rivela in tante piccole vie oppure si proietta dentro piazze dove incontrarsi per un aperitivo o un saluto. L’accomuna il moto rotatorio di arti, occhi e frattaglie varie intenti a prendere un treno che non sempre conduce nel posto dove si vorrebbe arrivare. In quella porzione di … Continua a leggere Il treno delle nuvole

Ti parlo ancora (da un dialogo con me stesso)

Ti parlo ancora…di noi e degli anni che abbiamo vissuto insieme. Ti ricordi? Tu eri spesso in disaccordo, un po’ su tutto, sulle ragazze, sulla scuola perfino sulle cose da mettere. Ma poi c’ero io sempre attento ai tuoi “vestimenti”, ai compiti da fare, alle uscite con le ragazze. Soprattutto con Teresa! Il nostro primo … Continua a leggere Ti parlo ancora (da un dialogo con me stesso)

Cronache di paese

Come ogni piccolo paese anche il mio ha avuto i suoi “personaggi” da ricordare, individui caratteristici che in qualche modo hanno lasciato un segno, figure a cui il tempo ha regalato il ricordo e forse un posto nell’albo iconografico del luogo. Sicuramente sono state emblematiche visto che ancora oggi qualcuno rammenta le loro “prodezze”. Credo … Continua a leggere Cronache di paese