come la goffa bugia di un luogo

come la goffa bugia di un luogo calano lenti i vicoli, nel tempo spesso un centimetro, in cerca di qualche meta oltre il balcone con l’ostinata malinconia della strada dove anche una rosa ha un vestito che sa di pioggia, come quel fuoricampo segnato da bambino così il fiato che passa è solo un po’ … Continua a leggere come la goffa bugia di un luogo

Annunci

mentre sono

guardo il mondo attraverso un foglio di nuvole, tra gli alberi in attesa nelle lacrime del tempo rapide come le sfumature di un bacio che giace e dentro queste ore col peso del sole che muore, con la voce che si ferma tra i giornali in questo giro di quadro dove la polvere intatta dei … Continua a leggere mentre sono

per fissare il vento dentro un fiato

ho l’incerta poesia delle parole in questa sera rubata alle cose, due o tre passi in maledetta sintonia a qualcuno senza strada davanti al profondo silenzio della voce, alle altezze che si archiviano polverose, alle lente passeggiate degli occhi quando l’erba è ferita parole sussurrate alle vetrine che si arrendono agli autobus come le note … Continua a leggere per fissare il vento dentro un fiato

poi una voce

stamattina ho incontrato una via, inutile come gli autobus quando masticano la fretta di non arrivare, intorno un po’ di gente cercava ancora il numero per orientarsi strana fatica spegnersi in quartieri spogli, che poi neanche gli uccelli salveranno dalla solitudine stamattina ho incontrato il pane addosso ai morti, due o tre panchine agitate, la … Continua a leggere poi una voce

alcuni miei film dal 2010 ad oggi

Treno di notte per Lisbona regia di Bille August (2013). La vita di Raimund Gregorius è ben organizzata, ma monotona e prevedibile. Il 57enne professore di latino vive in un piccolo appartamento a Berna, ogni giorno si reca a scuola dove insegna una materia che suscita poco interesse negli studenti, la sera, non potendo dormire, gioca … Continua a leggere alcuni miei film dal 2010 ad oggi

vibrazioni – la voce del legno

Dopo aver pubblicato un post sulla chitarra oggi voglio proporre altri due strumenti della famiglia dei cordofoni. Strumenti musicali che producono il suono attraverso le vibrazioni prodotte dalle corde e dal legno che in qualche modo amplifica, esteriorizza e trasfonde l'energia emozionale instillata. La vibrazione si può ottenere in vari modi, quella che preferisco è … Continua a leggere vibrazioni – la voce del legno

come metafora scritta in fondo

la scena va avanti sera nell’aria rarefatta fronte molo con l’odore giovane del sale che non sa se restare si cercano versi in qualche vetrina in fila, forme nel vento di qualche fiato tirate da dietro e senza strada negli occhi righe inadatte di mille vetri lottano per qualcosa di un altro colore sotto un … Continua a leggere come metafora scritta in fondo

musica fado

“Il fado, non è né allegro né triste, lo creò l’anima portoghese quando ancora non esisteva e desiderava tutto senza avere la forza di desiderarlo” Fernando Pessoa Le prime testimonianze di fado sono quelle relative al fado do marinheiro, cantato sulla prua delle imbarcazioni portoghesi che viaggiavano alla conquista di nuove terre, nel periodo massimo dell’espansione … Continua a leggere musica fado