cantando bonaccia per un po’ di vento

continuerò a sentirmi onda e non cederò solo forme ma un movimento di lasciti e riprese continuerò a mestierarmi uomo per le andature delle donne e per queste rime che mi annaspano tra le mani forse poetando del mondo e morendo col mio sogno o forse sarò tempo in verticale di voci e porti magari … Continua a leggere cantando bonaccia per un po’ di vento

Annunci

i quadri appuntano notti

al civico 12 è numero anche il muro, un fermo di porta che complica la sera indirizzi e pochi arrivi in distrazione ai rientri capitano e non bastano i jeans stretti di coscia a guadagnare un giorno sotto casa i sogni legano ancora cartelli e forse saranno impronte i quadri invece appuntano notti misurando fermate … Continua a leggere i quadri appuntano notti

così mentre un brivido si offre

i lampioni vivono la strada sotto casa evanescenti quanto basta per un volo tendono al buio delle persiane sospesi in un attimo infinito quanto il ricordo così mentre un brivido si offre tu sei lì, a mimare la sera dentro una lacrima e vorresti riscoprire l’eternità di ieri come fosse luce allora t’illudi che l’alba … Continua a leggere così mentre un brivido si offre

direzioni e dimenticanze d’asfalto

mi sarebbe piaciuto non morire per volare in altezza e sentirmi Dio ma le porte fanno il loro mestiere interrompono con agilità luoghi, angoli, strade margini che mi hanno affidato e dove mi occupo del futuro come fosse arrivo a volte immagino il cammino della pioggia muoversi con gocce di genio o i controsensi delle … Continua a leggere direzioni e dimenticanze d’asfalto

graffi di città, quasi una sensazione di stelle

in questa città scheggiata dalle tangenziali la vita assomiglia al vuoto, all’altitudine impalpabile dei palazzi : appena una pellicola di nudità che racconta il suo film d’asfalto (nei colori metropolitani e i troppi silenzi per farne parte) mi dico che è una manciata di vicoli buttata lì, di sbieco al bavero di un lampione mentre … Continua a leggere graffi di città, quasi una sensazione di stelle

Antes que anochezca (prima che sia notte)

Poesia composta e dedicata a Reinaldo Arenas, scrittore, poeta, drammaturgo e saggista cubano (Holguín, 16 luglio 1943 –New York, 7 dicembre 1990) Quanta acqua versa il mare nemmeno gli occhi riescono a contarla, si perdono nel suo immenso liquido insieme ad altra acqua e navigano con gli alberi ascoltando i rumori del vento tra le … Continua a leggere Antes que anochezca (prima che sia notte)