in variazioni di luce seduta

poi quando il giorno si offre al tramonto ti accorgi che il volto è colorato di lampioni di quella quiete intrigante che solo la sera riesce a suscitare e ti fermi a raccontare stelle quando allunga le rughe alle strade o distende il cammino in variazioni di luce seduta e la guardi farsi madre nel … Continua a leggere in variazioni di luce seduta

Annunci

La valigia di cartone

Dedicata ai miei genitori Nella mia vita ho visto centinaia di binari, srotolate sequenze di un rumore chiamato viaggio che non sempre rappresentava soltanto una strada di ferro : a volte quelle due linee si proponevano come un nuovo gioco, un’avventura per giocolieri inesperti. Tutta la mia famiglia è stato un continuo, logorante, movimento, tanto … Continua a leggere La valigia di cartone

Vorrei regalarti il sorriso (a mia madre)

Raccontami dei tuoi anni dei giorni trascorsi ad aspettare dimmi delle sere vicino al focolare a contare le fiamme per farne uncinetto leggimi ancora le cartoline lontane del freddo della stazione, delle valigie di cartone, quando il paese era amore e i gradini della chiesa un sogno da realizzare, quando non c’erano foto a ricordare … Continua a leggere Vorrei regalarti il sorriso (a mia madre)

Antes que anochezca (prima che sia notte)

Poesia composta e dedicata a Reinaldo Arenas, scrittore, poeta, drammaturgo e saggista cubano (Holguín, 16 luglio 1943 –New York, 7 dicembre 1990) Quanta acqua versa il mare nemmeno gli occhi riescono a contarla, si perdono nel suo immenso liquido insieme ad altra acqua e navigano con gli alberi ascoltando i rumori del vento tra le … Continua a leggere Antes que anochezca (prima che sia notte)

Esiste un vuoto di legno

Esiste un vuoto di legno nel rimpianto che ti accompagna quando a slacciare la notte il sogno separa i tuoi modi e nel confondere la discontinuità del buio si accalca a mani giunte conosco la muta preghiera nell’angolo in cui cerchi la fede (rassegnata alla sua sospensione nel tentativo di una lancetta) e mi è … Continua a leggere Esiste un vuoto di legno