A mio padre

ho disceso mondi per trovarti e nell’alba ho disegnato fiori per vedere la tua luce ho pianto per il tuo tempo nei pomeriggi assenti quando nelle tue mani cadevo come lacrima e per non partire nascondevo la voce ora il tocco del tuo volto è sui miei passi e le parole mi sembrano fermate poi … Continua a leggere A mio padre

Annunci

Cronache di paese

Come ogni piccolo paese anche il mio ha avuto i suoi “personaggi” da ricordare, individui caratteristici che in qualche modo hanno lasciato un segno, figure a cui il tempo ha regalato il ricordo e forse un posto nell’albo iconografico del luogo. Sicuramente sono state emblematiche visto che ancora oggi qualcuno rammenta le loro “prodezze”. Credo … Continua a leggere Cronache di paese

la consuetudine del volto tra i comodini

-nel fumo del sogno esiste una cartina di sguardi che non vola, accetta qualche carezza e distrattamente si posa- anche stanotte la finestra diffonde il suo mestiere di buio, col suo carico di lontananza offre pensieri sottocosto : la consuetudine del volto tra i comodini foto le ossa non dormono incorniciate nel sughero del pianto … Continua a leggere la consuetudine del volto tra i comodini